fbpx

Search Results

barolo

If you haven't found what you needed, try a search.

La Bogliona di Scarpa: una Barbera degna di un Barolo classico

Barbera si, ma senza barrique, e non per rinnegare l’importanza che i legni piccoli hanno avuto nel nobilitare l’uva operaia cantata da Gaber, ma perché così è sempre stato: la Bogliona sta alla Barbera d’Asti come i vini di Giacomo Conterno stanno al Barolo.

Rinviata l’anteprima di Barolo, Barbaresco e Roero

Doveva essere la prima Anteprima a fine febbraio e l'unica itinerante. Purtroppo, però, lo scenario è ancora incerto e quindi si è deciso di posticipare la partenza di due mesi.

Lutto nelle Langhe: scomparso uno dei pionieri del Barolo

E' La Stampa a dare per prima la notizia della scomparsa di Olivio Cavallotto, fondatore dell'azienda Bricco Boschis di Castiglione Falletto. Cavallotto aveva 90 anni e da giorni era ricoverato all'ospedale di Verduno dopo essere risultato positivo al COVID-19.

Malvirà: Il Roero non teme il Barolo

La Langa è meraviglia, edonismo puro, ma il Roero è veramente “cool”. Lo è per questioni di sostenibilità e biodiversità – la vigna da queste parti convive con boschi ed altre colture – e per lo spirito dei produttori, che sono stravaganti, intraprendenti e mediamente più modesti dei loro cugini d’oltre Tanaro.

Barolo e Barbaresco: sette etichette da scoprire nel 2021

Sei Barolo e Barbaresco che hanno regalato momenti d’emozione e godimento nel 2020 e che meritano di essere tenuti d’occhio nel 2021.

Tra i migliori vini del mondo c’è un Barolo da 29 euro

Le M.G.A. sono passate di moda? La tradizione di mischiare le uve di vari vigneti sta tornando in voga? Probabile, ma non è questo motivo per il quale la più famosa delle riviste internazionali ha deciso di inserire un Barolo da 29 euro tra i migliori vini del mondo.

Giulia Negri a Serradenari: il futuro del Barolo è qui

Per farsi un’idea di com’erano le Langhe quarant’anni fa bisogna oltrepassare la Morra, inerpicarsi sul colle del Bric del Dente e raggiungere la tenuta di Giulia Negri in quel di Serradenari, zona più alta di tutto il Barolo. Ero passato da queste parti nel periodo pre lockdown e mi ero ripromesso di venire a visitarla, perché il posto mi era sembrato bellissimo e dei vini avevo sentito parlare entusiasticamente. Pensate che qualcuno mi ha detto di aver addirittura preferito Serradenari a Monprivato e Bartolo Mascarello in una degustazione comparativa!

Giulia Negri – Barolo’s next big thing

To find out how the Langhe used to be forty years ago, you must cross La Morra, follow the road that takes you to the top of the Bric del Dente, and reach Giulia Negri’s estate in the Serradenari area. I passed by the Tenuta right before the beginning of the pandemic and found the landscape to be extremely unusual. I had also read enthusiastic comments about the wines. A friend who contributes to an authoritative Italian wine guide told me that Serradenari stole the show from Monprivato and Bartolo Mascarello in a blind tasting session last year…

Fre: piatti e vini spaziali allo stellato di Yannick Alleno in Langa

Me lo ero ripromesso prima del lockdown: nel periodo langarolo avrei dovuto fare un saltino dall’altra parte delle Alpi. Le cosiddette ultime parole famose: la...