fbpx

Santagiusta di Marchesi de Cordano: uno spumante eccezionale dalla montagna abruzzese

Reading Time: 2 minutes

E se il futuro della spumantistica italiana fosse alle falde dell’Appennino? Me lo chiedo mentre sorseggio questa chicca da vigna a 700 metri in quel di Tione degli Abruzzi, comune della comunità montana sirentina.

E’ una zona questa dove, qualche decennio fa, l’uva non sarebbe mai arrivata a maturazione, e che, invece, il super-winemaker abruzzese Vittorio Festa ha individuato come idonea per la produzione di un grande Metodo Classico da Pinot Nero (70%) e Chardonnay (30%).

Stappato a tre anni dalla sboccatura, il Santa Giusta tira fuori un profluvio di marzapane e biscotti al burro, nocciola tostata, erbe disidratate e pietra focaia, gelatina di ribes e fiori in appassimento che fa molto Champagne Blanc de Noirs. Il sorso è cremoso e composto, goloso e gourmand, ma tenuto in piedi dalla giusta spinta acida di fondo e da un perlage impeccabile. Ne bevo due bicchieri da Champagnino, wine bar di recente apertura ad Ortona (CH), in abbinamento a salumi e pecorini poco stagionati; poi lo finisco a casa con pizza e porchetta della Macelleria Genobile di Torrevecchia Teatina. E se ne avessi avuta una seconda bottiglia, me lo sarei giocato anche sui primi – sia di mare che di terra – perché ha la polpa, la profondità giusta per fare da passpartout gastronomico.

Tirando le somme, uno dei migliori Metodo Classico abruzzesi assaggiati fino a questo momento!

92/100

SEGUI SOMMELIER LIFE SU FACEBOOK

SEGUI SOMMELIER LIFE SU INSTAGRAM

TUTTI GLI ARTICOLI DE IL VINO DEL GIORNO

Se ti è piaciuto questo articolo, potresti essere interessato anche a:

Tellenae 2020 di Giuliano Manfredi Stramacci: altro strike per il vino di Roma!

Sancerre Akmènine di Riffault: un vino (naturale) che va oltre il terroir

Il Pecorino alla prova del tempo: Mantica 2017 di Tommaso Masciantonio

Breg 2007 di Gravner: più che vino naturale, vino geniale

Saittole 2019 di Ribelà, ovvero come dovrebbe essere il vino laziale

Montepulciano d’ Abruzzo Ritorna 2018 di Giovenzo: elogio della semplicità

VAI ALLA HOMEPAGE

spot_img

Resta aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui