Tre Bicchieri Gambero Rosso 2023: i vini premiati della Puglia

Reading Time: 3 minutes

Il vino in Puglia. Il primato del primitivo e la conferma del negroamaro

In quest’ultimo decennio la Puglia è diventata una tra le regioni più importanti in Italia per la qualità dei vini proposti. Una crescita costante, confermata dal numero di Tre Bicchieri ottenuto quest’anno dai produttori pugliesi, ben 25. È stato anche il decennio dell’affermazione del primitivo e delle denominazioni che ne sono le principali rappresentanti: Gioia del Colle Primitivo e Primitivo di Manduria, che quest’anno conquistano ben sette Tre Bicchieri ciascuna, cui vanno aggiunti altri due vini da uve primitivo, a conferma del ruolo di punta che gioca questo vitigno nella produzione di alta qualità della regione. L’altra uva di riferimento della Puglia, il negroamaro, oltre a due Salice Salentino vede in primo piano nomi che hanno fatto la storia dell’enologia pugliese, come Vallone, Cosimo Taurino o Leone de Castris. Maggiori perplessità ci hanno lasciato vitigni e zone che ci sembravano promesse a un’affermazione rapida e consistente, come Castel del Monte con il suo Nero di Troia, o il Brindisino con il susumaniello, e che restano, almeno per ora, legate ai risultati dei “soliti noti”, come Torrevento o Rubino.

Puglia: la terra delle grandi cantine cooperative

In questo contesto di crescita va sottolineato il ruolo decisivo giocato dalla cooperazione, sia sul mantenimento del territorio che sul livello qualitativo dei vini prodotti, con le più importanti cantine cooperative che sono diventate protagoniste assolute del panorama vitivinicolo della regione. Una conferma di questa realtà arriva con il premio di cantina cooperativa dell’anno per Due Palme, premio che una cooperativa pugliese si aggiudica per il secondo anno consecutivo.

Riflessioni a margine tra gusto internazionale e sostenibilità

Due osservazioni per chiudere. Nelle nostre degustazioni stiamo constatando un numero sempre più elevato di vini, in particolare a base di uve primitivo, con un tono dolce ben oltre la tradizionale morbidezza che contraddistingue questa tipologia, tanto da diventare una vera e propria cifra stilistica, e tutto principalmente per l’attenzione rivolta da molti produttori al mercato dell’Estremo Oriente, rendendo però così questi vini sempre meno attraenti per il mercato italiano. La crisi sociopolitica mondiale di quest’anno è lì a ricordare che puntare solo su alcuni mercati può trasformare una grande opportunità in un serio problema, soprattutto se si pensa di avere una formula bell’e pronta per l’uso. L’altra osservazione riguarda quanto segnaliamo ormai da diversi anni: le bottiglie ultra-pesanti, che sembra siano diventate anch’esse una sorta di “cifra stilistica” della produzione pugliese; una pratica che abbiamo già definito inaccettabile nel mondo contemporaneo e in aperta contraddizione con l’attenzione alla sostenibilità dichiarata da molte aziende. Mettere il proprio vino in una bottiglia del peso superiore al chilo non solo non è garanzia di successo ma anzi allontana e indispettisce non pochi consumatori. Meditate, gente, meditate.

La cantina guidata da Angelo Maci è una protagonista della vitivinicoltura salentina, sia per i numeri che per la qualità. Una realtà in cui la cooperazione gioca un ruolo decisivo nell’assicurare una costante produzione di livello. Per i 25 anni di grande lavoro svolto sul territorio Due Palme è la nostra Cooperativa dell’Anno.

Tre Bicchieri 2023: i migliori vini della Puglia

Askos Verdeca 2021

Masseria Li Veli

Brindisi Rosso Susumaniello Oltremé 2020

Tenute Rubino

F Negroamaro 2020

San Marzano

Five Roses 78° Anniversario 2021

Leone de Castris

Gioia del Colle Primitivo 17 Vign. Montevella 2019

Polvanera

Gioia del Colle Primitivo Fanova 2020

Terrecarsiche 1939

Gioia del Colle Primitivo Lavarossa 2019

Vito Donato Giuliani

Gioia del Colle Primitivo Marpione Ris. 2019

Tenuta Viglione

Gioia del Colle Primitivo Muro Sant’Angelo Contrada Barbatto 2019

Tenute Chiaromonte

Gioia del Colle Primitivo Piscina delle Monache 2020

Cantine Tre Pini

Gioia del Colle Primitivo Senatore 2019

Coppi

Graticciaia 2017

Agricole Vallone

Notarpanaro 2017

Cosimo Taurino

Old Vines Primitivo 2018

Morella

Primitivo di Manduria Collezione Privata Cosimo Varvaglione Old Vines 2019

Varvaglione 1921

Primitivo di Manduria Lirica 2020

Produttori di Manduria

Primitivo di Manduria Oro di Eméra 2020

Tenute Eméra – Claudio Quarta Vignaiolo

Primitivo di Manduria Passo del Cardinale 2021

Paolo Leo

Primitivo di Manduria Piano Chiuso 26 27 63 Ris. 2019

Masca del Tacco

Primitivo di Manduria Raccontami 2020

Vespa – Vignaioli per Passione

Primitivo di Manduria Sinfarosa Zinfandel Terra Nera 2019

Felline

Salice Salentino Rosso Ris. 2019

Cantele

Salice Salentino Rosso Selvarossa Ris. 2019

Cantine Due Palme

Torre del Falco Nero di Troia 2021

Torrevento
spot_img