Tre Bicchieri Gambero Rosso 2023: i vini premiati della Calabria

Reading Time: 2 minutes

Cirò e Pecorello protagonisti tra i (pochi) vini premiati della Calabria. Ecco la lista completa:

(Tratto da Gamberorosso.it)

Calabria: la rincorsa di Vibo e Reggio Calabria

Continua il momento magico di questa regione che per decenni è stata una sorta di Cenerentola in un Meridione in grande crescita. A essere interessato è soprattutto il sud della Calabria, che fino a qualche anno fa era completamente assente dalla scena enologica nazionale e regionale, se non per qualche sporadica presenza legata soprattutto al dolce Greco di Bianco. Da alcuni anni invece registriamo lo sviluppo delle due province più meridionali: Vibo Valentia e Reggio Calabria, e questo non solo in termini di numeri, che comunque restano bassi, ma soprattutto sotto il profilo qualitativo.

Ad aziende come Tenuta del Travale, Antonella Lombardo, Barone Macrì o Benvenuto, che già si son ben distinte, si sono aggiunte cantine come Masicei, Brancati e Origini & Identità, capaci sin dall’esordio di proporre vini in grado di concorrere per i nostri Tre Bicchieri.

Cirò e i Tre Bicchieri della Calabria

Fortunatamente non mancano novità di rilievo anche nelle altre zone della regione, a partire da Cirò, dove quest’anno si sono concentrati tutti i Tre Bicchieri assegnati alla Calabria, ovvero il Cirò Riserva ’17 di ‘a Vita, il Cirò Riserva ’20 Duca Sanfelice di Librandi, il Pecorello ’21 di Ippolito 1845 e il Grisara ’21 di Roberto Ceraudo. Cantine come Vumbaca, Borgo Saverona, De Mare, Cerminara e Vulcano tanto per citarne alcune, in pochi anni sono riuscite a porsi come valida alternativa di nicchia a storici e grandi produttori come Librandi e Ippolito, grazie a una gamma di vini di grande qualità e originalità.

I numeri del Cosentino

Paradossalmente invece non crescono le tantissime cantine nate negli ultimi anni nel cosentino, anzi per qualcuna di queste non possiamo che a malincuore registrare una certa flessione: in questi anni di vorticoso progresso è comunque mancato un vino capace di conquistare il gradino più alto del nostro podio. Aumentano le aziende, e con esse il numero dei campioni che la nostra commissione regionale si trova a valutare; questo ci costringe a operare delle dolorose selezioni. Parliamo di aziende come Acroneo, ad esempio, ma anche Le Moire, Malaspina, Pacelli, Zito o Santoro… Cercheremo di ovviare nella prossima edizione.

  • A Vita – Cirò Rosso Cl. Sup. Ris. ’17
  • Roberto Ceraudo – Grisara Pecorello ’21
  • Ippolito 1845 – Pecorello ’21
  • Librandi – Cirò Rosso Cl. Sup. Duca Sanfelice Ris. ’20

SEGUI SOMMELIER LIFE SU FACEBOOK

SEGUI SOMMELIER LIFE SU INSTAGRAM

Ultimi articoli

Resta aggiornato!​

Iscriviti alla nostra newsletter

You have been successfully Subscribed! Ops! Something went wrong, please try again.

Sommelier Life, un portale dedicato a tutto ciò che gira attorno al vino. Notizie, degustazioni, recensioni di ristoranti e molto altro.

© 2024 Sommelierlife