fbpx

Tre Bicchieri Gambero Rosso 2022: i vini premiati del Piemonte

Reading Time: 4 minutes

Barolo sempre al top con 38 vini premiati

I migliori vini del Piemonte 2022

Nel ristretto mondo del vino italiano, il Piemonte rimane una regione centrale, soprattutto quando il nocciolo della questione riguarda qualità e non quantità. D’altra parte, quando si ha la fortuna di avere un vitigno come il nebbiolo, ormai ampiamente sdoganato da appassionati e grandi sommelier di tutto il mondo e considerato alla stregua delle denominazioni più prestigiose dell’enologia globale, la questione non si pone neanche. Quindi anche nella nostra selezione regionale dei vini premiati il nebbiolo rimane in posizione preminente con ben 38 vini.

Ciò che ci interessa notare è la meritata crescita della Barbera e di tutto il territorio del Monferrato che è sempre stato il polmone viticolo regionale. In questa zona le uve barbera e nebbiolo hanno sempre sfamato i contadini. Il moscato continua il suo percorso tra alti e bassi (tra Moscato d’Asti tappo raso, freschi dell’ottenimento della Docg Canelli, e Asti Spumante metodo classico le eccellenze non mancano), la barbera sembra, invece, aver trovato un’ottima velocità di crociera. Quest’anno è proprio quest’ultima a far notare i progressi più esaltanti con un bel numero di vini premiati (quattro Barbera d’Asti, due del Monferrato e tre Nizza). La duttilità del vitigno emerge scorrendo i Tre Bicchieri, dove si trovano numerose Barbera 2019 e persino una 2020. Questa uva è in grado di produrre grandi vini da invecchiamento e fantastici rossi giovani e fruttati. Ruché e Grignolino coronano questa magnifica prova d’insieme. Se a tutto ciò aggiungiamo che l’Alta Langa non ha cedimenti, allora il futuro sembra più rosa anche per questa area. Poche parole in chiusura per evidenziare come questo entusiasmo generale ha coinvolto anche le zone già blasonate e ha spinto tante giovani cantine a mettersi in gioco per tenere alto il nome del Piemonte viticolo. Quindi anche quest’anno, oltre alle cantine che riconquistano il massimo riconoscimento dopo anni di digiuno, ce ne sono quattro che li ottengono per la prima volta, di cui ben tre con il Barolo, dove sembrava non esserci più nulla da scoprire: Réva con il Barolo Cannubi ’17, Lo Zoccolaio con il Barolo Ravera Riserva 2015, i Fratelli Monchiero con il Barolo Rocche di Castiglione 2017 e il Lessona 2018 di Villa Guelpa.

Alta Langa Brut Rosé Ris. 2015

 Colombo – Cascina Pastori

Alta Langa Pas Dosé Zero Ris. 2015

 Serafino

Barbaresco Asili Ris. 2016

 Giacosa

Barbaresco Asili Ris. 2016

 Ca’ del Baio

Barbaresco Crichët Pajé 2013

 Roagna

Barbaresco Pajoré 2018

 Bel Colle

Barbaresco Pajoré 2018

 Sottimano

Barbaresco Rabajà 2018

 Cortese

Barbaresco Rabajà Ris. 2015

 Rocca

Barbaresco Rio Sordo 2018

 Cascina delle Rose

Barbaresco Sorì Paitin V. V. Ris. 2016

 Paitin

Barbera d’Asti Bosco Donne 2020

 Doglia

Barbera d’Asti Camp du Rouss 2019

 Coppo

Barbera d’Asti Sup. La Luna e i Falò 2019

 Vite Colte

Barbera d’Asti Sup. V. La Mandorla 2019

 Spertino

Barbera del M.to Sup. Albarola 2017

 Tacchino

Barbera del M.to Sup. Bricco Battista 2017

 Accornero e Figli

Barolo Aleste 2017

 Sandrone

Barolo Arborina 2017

 Altare

Barolo Bricco Boschis V. San Giuseppe Ris. 2015

 Cavallotto – Tenuta Bricco Boschis

Barolo Bricco delle Viole 2017

 Vajra

Barolo Brunate 2017

 Boglietti

Barolo Cannubi 2017

 Burlotto

Barolo Cannubi 2017

 Réva

Barolo Castelletto Ris. 2015

 Fortemasso

Barolo Cerviano-Merli 2017

 Abbona

Barolo Ginestra Ciabot Mentin 2017

 Clerico

Barolo Ginestra Ris. 2013

 Conterno

Barolo Lazzarito Ris. 2015

 Germano

Barolo Liste 2016

 Borgogno & Figli

Barolo Meriame 2017

 Manzone

Barolo Monfortino Ris. 2015

 Conterno

Barolo Ornato 2017

 Pio Cesare

Barolo Ravera Bricco Pernice 2016

 Cogno

Barolo Ravera Ris. 2015

 Cascina Lo Zoccolaio

Barolo Rive 2017

 Negretti

Barolo Rocche di Castiglione 2017

 Monchiero

Barolo Rocche di Castiglione 2017

 Vietti

Barolo Sarmassa V. Bricco Ris. 2015

 Brezza & Figli

Barolo Sarmassa V. Merenda 2017

 Scarzello e Figli

Barolo Sottocastello di Novello 2017

 Ca’ Viola

Barolo Vigna Rionda Ester Canale Rosso 2017

 Rosso

Barolo Vigna Rionda Ris. 2015

 Oddero – Tenuta Parà

Barolo Vigna Rionda Ris. 2015

 Massolino – Vigna Rionda

Boca 2017

 Piane

Colli Tortonesi Timorasso Cavallina 2019

 Mariotto

Derthona Montecitorio 2019

 Massa

Dogliani Sup. Maioli 2019

 Abbona

Erbaluce di Caluso La Rustìa 2020

 Orsolani

Gattinara Osso San Grato Ris. 2017

 Antoniolo

Gavi del Comune di Gavi Et. Gialla 2020

 Mesma

Gavi del Comune di Gavi Minaia 2020

 Bergaglio

Gavi del Comune di Gavi Vigne Rade 2020

 Toledana

Ghemme Santa Fé 2016

 Ioppa

Grignolino d’Asti Monferace 2016

 Santa Caterina

Grignolino del M.to Casalese 2020

 Sulin

Lessona 2018

 Villa Guelpa

Marcalberto Blanc de Blancs Pas Dosé M. Cl.

 Marcalberto

Moscato d’Asti Canelli Sant’Ilario 2020

 Ca’ d’ Gal

Moscato d’Asti Volo di Farfalle 2020

 Scagliola

Nizza La Court 2018

 Chiarlo

Nizza Tre Roveri 2019

 Pico Maccario

Ovada Convivio 2019

 Gaggino

Piemonte Pinot Nero Bricco del Falco 2017

 Isolabella della Croce

Roero Arneis Camestrì 2020

 Porello

Roero Arneis Cecu d’La Biunda 2020

 Monchiero Carbone

Roero Arneis Sarun 2020

 Costa

Roero Mompissano Ris. 2018

 Cascina Ca’ Rossa

Roero Sudisfà Ris. 2018

 Negro

Roero V. Mombeltramo Ris. 2017

 Malvirà

Ruchè di Castagnole M.to Clàsic 2020

 Ferraris Agricola

Ruché di Castagnole M.to Laccento 2020

 Montalbera

SEGUI SOMMELIER LIFE SU FACEBOOK

SEGUI SOMMELIER LIFE SU INSTAGRAM

ARTICOLO CORRELATO: Tre Bicchieri Gambero Rosso 2022: i vini premiati delle Marche

Se ti è piaciuto questo articolo, potresti essere interessato anche a:

Tre Bicchieri Gambero Rosso 2022: i vini premiati di Trentino e Ticino

Frescobaldi investe sul Nobile di Montepulciano: rilevata una storica azienda poliziana

Nascono i Cru del Nobile di Montepulciano: approvata la menzione “Pieve”

Chiocciole Slow Wine 2022: ecco tutte le aziende premiate

La Campania dalla Falanghina alla Coda di Volpe: dieci vini straordinari

spot_img

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui