fbpx

Tre Bicchieri Gambero Rosso 2022: i vini premiati dalla Puglia

Reading Time: 3 minutes

Una sfilza di rossi e un solo bianco tra i vini pugliesi premiati

I migliori vini della Puglia

Aumenta il numero dei Tre Bicchieri – quest’anno siamo a 20 – ma soprattutto aumenta il numero delle aziende nella sezione principale della Guida, che ha raggiunto quota 46, a dimostrazione di una costante crescita complessiva della produzione regionale. L’enologia pugliese, come ormai accade da qualche anno, si conferma ancora una volta a “trazione primitivo”, ma vale la pena segnalare il ritorno in primo piano della produzione a base negroamaro. Se è vero, infatti, che il primitivo continua a fare la parte del leone, con la maggioranza dei vini premiati a base esclusiva o con la presenza di questo vitigno, salutiamo con grande soddisfazione la presenza nella lista dei Tre Bicchieri di due nomi storici della produzione pugliese, il Notarpanaro della Cosimo Taurino e il Graticciaia della Agricole Vallone, e una new entry assoluta, il Salice Salentino Rosso Le Pitre della Mottura Vini del Salento, tutti a base negroamaro.

Chiudiamo con la considerazione, ormai rituale, visto da quanti anni la facciamo, dell’insostenibile situazione che riguarda il peso delle bottiglie utilizzate: sempre più produttori pugliesi sembrano convinti che non ci sia vino buono in bottiglie che pesano meno di un chilo, e quindi utilizzano per i loro vini migliori bottiglie che raggiungono anche i 1200 grammi. Certo capiamo che la scelta di bottiglie “ultrapesanti” possa aiutare in alcuni casi la commercializzazione, ma una cosa ci sembra evidente: il mercato italiano – e quello dei paesi più sensibili – è sempre più attento ai comportamenti virtuosi riguardo la sostenibilità ambientale, e qualsiasi azienda che rivendica una produzione biologica e sostenibile e che voglia mantenere un po’ di coerenza e una qualche credibilità non dovrebbe in nessun caso utilizzare questo tipo di bottiglie.

1943 del Presidente 2019

 Due Palme

Askos Verdeca 2020

 Li Veli

Brindisi Rosso Susumaniello Oltremé 2019

 Rubino

Collezione Privata Cosimo Varvaglione Old Vines Negroamaro 2019

 Varvaglione 1921

Edmond Dantes Pas Dosé M. Cl.

 Felline

Es 2019

 Fino

Five Roses 77° Anniversario 2020

 Leone de Castris

Gioia del Colle Primitivo 17 Vign. Montevella 2018

 Polvanera

Gioia del Colle Primitivo Ipnotico 2019

 Terre dei Vaaz

Gioia del Colle Primitivo Marpione Ris. 2018

 Viglione

Gioia del Colle Primitivo Muro Sant’Angelo Contrada Barbatto 2018

 Chiaromonte

Gioia del Colle Primitivo Senatore 2018

 Coppi

Graticciaia 2016

 Vallone

Notarpanaro 2016

 Taurino

Ottorosa 2020

 Carvinea

Primitivo di Manduria Lirica 2019

 Produttori di Manduria

Primitivo di Manduria Passo del Cardinale 2020

 Leo

Primitivo di Manduria Piano Chiuso 26 27 63 Ris. 2018

 Masca del Tacco

Primitivo di Manduria Raccontami 2019

 Vespa – Vignaioli per Passione

Primitivo di Manduria Sessantanni 2018

 San Marzano

Salice Salentino Le Pitre 2019

 Mottura Vini del Salento

ARTICOLO CORRELATO: Tre Bicchieri Gambero Rosso 2022: i vini premiati dell’Alto Adige

SEGUI SOMMELIER LIFE SU FACEBOOK

SEGUI SOMMELIER LIFE SU INSTAGRAM

Se ti è piaciuto questo articolo, potresti essere interessato anche a:

Dal basket al vino: Lebron James visita una famosa cantina in Maremma

I dipendenti di Moet & Chandon in sciopero: “guadagni non distribuiti equamente”

Ecco le migliori carte dei vini del mondo: sei sono in Italia

Le migliori aziende vinicole sostenibili secondo Robert Parker

Presentato il nuovo Coravin per spumanti e vini frizzanti

Svolta epocale nel Chianti Classico: introdotti undici Cru per la Gran Selezione

Chianti Classico 2019 e 2018: i migliori vini dell’anteprima Chianti Classico Connection 2021

Franco Battiato e il vino: tre etichette siciliane per omaggiare il grande maestro

Tannico conquista la Francia: acquisito uno dei più importanti e-commerce d’oltralpe

Esplode una vasca e dalla cantina sgorga un fiume di vino rosso

Il futuro dei Supertuscans è nel Cabernet Franc: lo dice l’enologo di Ornellaia

La presidente FIVI chiede di limitare il potere delle grandi aziende nei consorzi

Nella città del vino dell’ Etna si vendono case a un euro

Si rifiuta di consegnare un messaggio fascista con il vino e Winelivery lo licenzia

TUTTE LE NEWS

VAI ALLA HOMEPAGE

spot_img

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui