Giacomo Fenocchio – Barolo Bussia 2015

Reading Time: < 1 minute

ll bello della Bussia é che, nei migliori casi, dá Baroli rigorosi, longevi, ma mai chiusi a riccio.

Il Barolo Bussia 2015 di Fenocchio, per esempio, é figlio di un’annata precoce, e abbina già fragranze aromatiche streganti a una progressione solida, vigorosa, di marziale precisione.

Se cercate un Barolo da dimenticare in cantina, optate per la Riserva 90 DÌ dello stesso produttore, che con quella non si sbaglia mai. Se, invece, volete cogliere l’attimo, perché “esiste sulamente ‘su mumento ‘e chisto rito ‘e vino int‘a butteglia”, mettete su la griglia e stappate questo fratello minore – si fa per dire – in spensieratezza.

Troverete un profluvio di kirsch, lamponi schiacciati, anisetta Meletti, liquirizia e un tocco più scuro di ruggine e terra bagnata che riecheggia sul fondo di uno sviluppo imperniato su di un tannino sontuoso, magistralmente estratto e intarsiato nel finale suadente, rarefatto su di toni di ribes, pot-pourri e menta.

È un bijoux adesso, ma ci sono tutte le premesse per un egregio invecchiamento. Il problema è che, per seguirlo nel tempo, bisogna averne un bancale in cantina: la prima dozzina di bottiglie finisce facilmente entro l’anno…

Punteggio: 93/100

Giacomo Fenocchio

Loc Bussia Soprana 72

12065 Monforte D’alba (CN)

Se ti è piaciuto questo vino, potresti essere interessato anche a:

Cascina Boccaccio – Ovada Riserva Nonno Rucchein 2015

Carlo Viglione – Barolo 2015

Marcalberto – Metodo Classico Nature

TUTTI GLI ARTICOLI DI “IL VINO DEL GIORNO”

Ultimi articoli

Resta aggiornato!​

Iscriviti alla nostra newsletter

You have been successfully Subscribed! Ops! Something went wrong, please try again.

Sommelier Life, un portale dedicato a tutto ciò che gira attorno al vino. Notizie, degustazioni, recensioni di ristoranti e molto altro.

© 2024 Sommelierlife