fbpx

Il vino del giorno

(scrolla in basso per continuare a leggere)

Sfoglia tutti i post della categoria

Cerca ciò di cui hai bisogno

spot_img

Resta aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità.

Colle della Corte 2015 di Palazzo Prossedi: il vino laziale che non ti aspetti

Barbera nel basso Lazio? Ebbene sì, ma non è da sola. Questo vino è frutto di un trio bizzarro di vitigni molto diversi e, per certi versi, complementari.

Breg 2007 di Gravner: più che vino naturale, vino geniale

Questo è un vino grandioso, ma trascende il concetto di naturale/artigianale/spontaneo. E’ in primo luogo un vino geniale, visionario, frutto di una mirabile intuizione, di una mente che ha intuito anzi tempo il valore della sottrazione, della rimozione degli orpelli, e ha provocato una svolta repentina, decisa, nella storia del vino bianco italiano.

Montepulciano d’ Abruzzo Ritorna 2018 di Giovenzo: elogio della semplicità

Niente più, niente meno che un Montepulciano d' Abruzzo semplice, ma centrato, che, peraltro, omaggia un mio luogo del cuore: la spiaggetta detta della “Ritorna” ai piedi al Castello Aragonese di Ortona.

Borgogna e carbonara: Pommard 1er Cru Epenots 2016 di Moissenet Bonnard

Borgogna e carbonara: un binomio edonistico, anti-accademico, ma follemente godereccio, per celebrare in grande spolvero il ritorno della capitale dopo un lungo soggiorno in Piemonte.

Saittole 2019 di Ribelà, ovvero come dovrebbe essere il vino laziale

Questa riflessione è frutto di un esercizio svolto a conclusione del corso di estetica del vino tenuto dal mitico Giampaolo Gravina nell'ambito del Master...

Amarone della Valpolicella Classico Ravazzol 2013 di Ca’ La Bionda

Una carezza. Ecco che cos’è quest’ Amarone. Di media preferisco l’esperienza che sconquassa ed elettrizza, ma alle volte è giusto farsi coccolare.

Tags